Macchine per caffè Bialetti

Bialetti nasce nel 1919 a Crusinallo, Verbania ad opera di Alfonso Bialetti e si specializza subito nella produzione di moke e caffettiere in alluminio, che inventa nel 1933. Successivamente esporta la sua moda nel mondo e raggiunge il successo mondiale a partire dal 1947. Negli anni ’80 l’azienda viene acquistata dall’Italiana Faema, che ne allarga la filiera produttiva, e la produzione si espande anche a Macchine a Caffè e Moke Elettriche. Bialetti e’ attualmente uno dei marchi Italiani più conosciuti, e uno studio del 2010 ha mostrato come oltre il 90% delle famiglie Italiane possiede una delle sue Moke.

Bialetti Logo

In questa pagina troverete elencati tutti i modelli di Macchine per il Caffè Bialetti, con la nostra recensione dettagliata per aiutarvi a capire qual è il modello più adatto a voi. Nella recensione troverete anche il link di acquisto ad Amazon, il sito che consigliamo per il vostro acquisto e che probabilmente può offrirvi il prezzo più basso e conveniente sul mercato.

Bialetti Tazzissima

Bialetti Tazzissima

Leggi la Recensione

Bialetti Mokona

Bialetti Mokona

Leggi la Recensione

Bialetti Mokissima

Bialetti Mokissima

Leggi la Recensione

Bialetti Diva

Bialetti Diva

Leggi la Recensione

Bialetti Cuore

Bialetti Cuore

Leggi la Recensione

Bialetti Mini Express CF62

Bialetti Mini Express CF62

Leggi la Recensione

Perchè una Macchina da Caffè Bialetti?

L'esperienza della lunga tradizione Bialetti come produttore di Moke sfocia negli ultimi due decenni anche nella produzione di macchine per caffè elettriche. Orientandosi inizialmente verso un sistema aperto che permette di utilizzare sia il caffè in polvere che le cialde ESE, ma anche le capsule in alluminio, Bialetti lancia sul mercato Mokona dal design retrò che si rifà alle mitiche Moke del marchio, seguita dopo pochi anni da Mokissima e da Tazzissima, per poi ampliare la gamma con altri due modelli: Diva e Cuore, che però utilizzano un sistema chiuso con l'uso esclusivo delle capsule. Contemporaneamente alla produzione di macchine per caffè Bialetti lancia anche la sua linea di capsule in alluminio, conosce bene infatti l'importanza del il rito del caffè nelle famiglie italiane quanto a tradizioni e tecniche locali per rendere unica e inconfondibile l’esperienza del caffè degustato nella propria città, per questi motivi punta con le sue capsule ad offrire un vero e proprio viaggio sensoriale attraverso le eccellenze dell’espresso all’italiana, le capsule da 7 g in alluminio riciclabile, portano infatti il nome delle maggiori città italiane (Torino, Venezia, Milano, Roma e Napoli) per esaltare le differenze di gusto nelle varie regioni del Bel Paese.

La Migliore macchina per il caffè Bialetti?

Come dicevamo, la produzione Bialetti è sostanzialmente divisa in due filoni: le macchine a sistema aperto e quelle a sistema chiuso e tutte sono caratterizzate da un bel design e da un buon rapporto qualità/prezzo. A nostro parere però i due modelli a sistema chiuso hanno una marcia in più e spiccano entrambi sia per l'ottimo design che per la qualità del sistema di estrazione utilizzato. Mentre la Bialetti Cuore vince sicuramente il primato di macchina da caffè con il miglior design, la Bialetti Diva è senz'altro la migliore da un punto di vista sia costruttivo, per la cura dei dettagli e dei materiali, che per la qualità del caffè erogato; la tecnologia innovativa di cui si avvale consente infatti l’estrazione di tutte le preziose caratteristiche organolettiche delle miscele selezionate da Bialetti per le sue capsule e, grazie alla pressione a 20 bar, permette di ottenere un espresso ricco e corposo dalla gustosa crema vellutata, tutto questo con un ottimo rapporto qualità/prezzo.

 

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail