Come preparare il Caffè perfetto

Il caffè è un piacere universalmente apprezzato e diffuso: espresso, lungo, macchiato, con moka o macchina per caffè, è sicuramente un quid aggiuntivo della qualità delle nostre giornate. In questa guida il team de I Migliori On-Line vuole aiutarvi a preparare con qualche dritta un caffè fatto a regola d’arte, con cui sorridere un po’ di più alla vita di tutti i giorni e gustare al meglio le note aromatiche di una delle bevande più amate del mondo.

moka1. Caffè con la Moka

Il caffè fatto con la moka è il più diffuso nelle case italiane da generazioni: non è raro infatti associare i propri ricordi d’infanzia alle colazioni fatte in famiglia, la cui protagonista spesso era per l’appunto una bella moka. Le moke hanno varie grandezze che vanno incontro alle necessità di tutti: possono essere infatti per una persona sola, per tre, per sei o addirittura per dodici o più persone, ma il modo per ottenere un caffè squisito non varia in base alla sua grandezza.

  • Il modo migliore per preparare un caffè eccellente con la moka consiste nell’aprirla e nel mettere l’acqua nella caldaia, che non deve mai superare la valvolina presente in ogni moka, ma anzi deve arrivarvi esattamente al di sotto.
  • Poi, va messo all’interno del filtro un caffè macinato per la moka, diverso dalla miscela per caffè espresso poiché più grossolano, senza riempire il filtro né pressando il caffè in esso, poiché altrimenti estrarlo per la pulizia sarà più difficoltoso: potete anche aiutarvi con un cucchiaino, usandolo come se fosse una spatolina per livellare il caffè e rendendolo uniforme all’interno del filtro.
  • Successivamente chiudete la moka e mettetela sul fuoco, facendo attenzione a non alzare mai la fiamma, poiché la qualità del vostro caffè altrimenti ne risentirebbe.
  • Intanto scegliete tazzine più sottili rispetto a quelle che si usano per fare il caffè espresso, poiché quelle per l’espresso sono più spesse per conservare al meglio la crema del caffè, accortezza che con la moka non vi sarà necessaria.
  • Togliete poi la vostra moka dalla fiamma prima che inizi a gorgogliare, affinché manteniate inalterati gli aromi e le note del caffè (caramello, cioccolato, e molte altre ancora): per accorgervi quando è arrivato il momento di togliere la moka dal fuoco vi consigliamo di fare il caffè a moka aperta, cosa che non migliora né peggiora la qualità del vostro caffè ma che si rivela essere molto utile per capire quando è giunto il momento di spegnere il fuoco. In questo modo avrete meno caffè ma sicuramente sarà più buono e gustoso.
  • Altra preziosa dritta è mescolare il caffè direttamente nella moka prima di servirlo in tazza e mi raccomando, non lavate mai la vostra moka in lavastoviglie, ma sciacquatela con acqua calda e al massimo usate per la sua pulizia detergenti neutri.

Caffè-espresso2. Caffè espresso

Il caffè espresso per gli italiani non è solo una confortevole abitudine, ma un vero e proprio rito che aiuta ad affrontare la giornata nel migliore dei modi.

  • Indipendentemente dal tipo di macchina per caffè che possedete, innanzitutto il primo passo per un ottimo espresso è togliere il caffè che avete usato precedentemente dal portafiltro, rimuovendone i residui per non inficiare la qualità del caffè successivo.
  • Altra cosa importantissima è usare un’apposita miscela di caffè macinato per espresso, più sottile e decisamente più adatta a farvi ottenere l’espresso ideale. Usate il dosatore in dotazione e, se necessario, usate un cucchiaino come se fosse una spatola per livellare e togliere il caffè in eccesso.
  • Segue poi la fase di compattazione, in cui vi consigliamo di dare qualche colpetto al filtro affinché il caffè sia compatto ed orizzontale, per poi compattarlo con il compattatore apposito premendo leggermente e facendogli fare un quarto di giro, in modo da farlo rimanere stabile nel portafiltro.
  • Non temete se nei primi cinque secondi il caffè non esce, poiché l’acqua a bassa pressione in questa fase iniziale sta andando a bagnare il pannello del caffè; subito dopo nuove atmosfere spingeranno l’acqua sulla polvere di caffè e in circa 25 secondi avrete un espresso a regola d’arte.
  • Vi consigliamo anche di mescolarlo col cucchiaino per amalgamare caffè e crema, in modo da avere un caffè più equilibrato e poterne gustare al meglio corpo, crema e aroma.

3. caffè macchiatoCaffè espresso macchiato

Fare un caffè espresso macchiato è molto semplice: basta infatti seguire le istruzioni per il normale caffè espresso e, per definizione, “sporcarlo con la schiuma”.

  • Preparate la crema di latte immergendo la lancia a vapore sulla superficie del latte e poi versatene sul vostro espresso una piccola quantità : il vostro caffè espresso macchiato è pronto da gustare.


4. Caffè Marocchino

caffè marocchinoIl caffè marocchino è sempre una delizia, una gioia dettata dall’incontro di consistenze e sapori intensi e complementari.

  • Consigliamo innanzitutto di servirlo in una tazzina di vetro trasparente, poiché non solo è squisito ma anche molto bello a vedersi, e avere un’elegante tazzina trasparente vi aiuterà anche a monitorare le fasi di preparazione del vostro caffè.
  • Spolverate il fondo della tazzina con abbondante cacao amaro in polvere, nel frattempo montate il latte fino a che diventa una schiuma morbida e versatelo all’interno della tazza.
  • Mettete poi la tazzina sotto il getto della macchina per caffè ed erogatelo come se steste preparando un normale espresso, poi aggiungete la crema di latte montato alla preparazione e servite con un’abbondante spolverata di cacao.
Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail